domenica 14 aprile 2013

Una latitanza troppo lunga...

Sono 10 giorni che non posto più niente sul blog... un motivo ci sarà, no!??! Purtroppo non sono stata via per una fantasmagorica vacanza o non ho trovato un nuovo lavoro che mi impegna giorno e notte... No, il motivo che mi ha tenuto lontana dal blog, lontana dalla voglia di scrivere e di condividere su queste pagine virtuali i mie pensieri e le mie riflessioni è legato all'ineluttabilità della vita... sabato scorso è morto mio nonno.
Stava male da un mesetto, sempre dentro e fuori dall'ospedale... ma non si è mai preparati... il mese prossimo avrebbe compiuto 89 anni... non ce l'ha fatta... come mia zia non ha fatto altro che ripetere ossessivamente a tutti coloro che sono venuti a fare un saluto "aveva 88 anni e 11 mesi"!
Ho rivisto parenti che erano anni che non vedevo (penso dalla morte di mia nonna tre anni fa)... nessuno mi ha riconosciuta... c'era chi pensava che fossi la ragazza di mio fratello (!!!), chi una sua amica...sinceramente di tutti questi commenti me ne fregava poco, io ero lì col mio dolore... che poi io sono una tipa riservata... stare lì a piangere e a singhiozzare forte davanti a tutti... non è da me! Non l'ho nemmeno detto a tutti i miei amici, giusto a 5 o 6... che però sono riusciti a farmi sentire amata e a farmi svagare...
Purtroppo adesso cominceremo a essere coinvolte in quelle beghe che sono le eredità... non ci voglio nemmeno pensare!
Divisione di appartamenti e terre a parte, non so nemmeno io come sentirmi... sono triste, mamma è triste perchè adesso non ha più nemmeno un genitore... però... boh... pensavo di prenderla peggio... devo forse andarmi a rivedere le 5 fasi del dolore... ma io fondamentalmente sono serena... da cristiana sono contenta che sia morto durante la settimana di Pasqua, è stata una delle prime cose a cui ho pensato quando ho realizzato... sono contenta che si sia finalmente ricongiunto alla sua amata moglie... una delle cose che mi sono rimaste più impresse (e che mi fanno piangere ancora adesso che sto scrivendo) di quelle che diceva era relativa ai giorni immediatamente successivi alla morte di nonna... ma anche mesi dopo in realtà.... ogni mattina, quando si alzava, gli pareva sempre di vederla, che lo aspettasse e che gli dicesse: "Vincè, alzati!"
Un amore durato più di 60 anni, che io forse mi posso solo sognare!
Come mi ha scritto una mia amica sabato scorso..."l'amore dei nonni continuerà comunque a vivere in me, in mio fratello..."
E allora mi faccio forza e vado avanti.... lo faccio per mamma, per papà, per mio fratello... ma anche per me e soprattutto per loro che non ci sono più!!!
Voglio impegnarmi al massimo in quello che faccio... per far sì che siano sempre più fieri di me!!!

13 commenti:

  1. Già che ne parli è motivo per loro di esserne fieri. vuol dire che qualcosa ti hanno lasciato :)

    RispondiElimina
  2. Tesoro, mi spiace, so come ti senti, non serve a niente dire, andrà meglio, ma andrà meglio, vedrai! L'amore dei nonni non svanisce mai, io parlerò di mia nonna ai miei figli. Ti sono molto vicina!
    :*
    V.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie mille! ho visto che hai scritto dei bei post ultimamente, mi hanno aiutato a risollevarmi un po'!!! presto li commento!!!

      Elimina
  3. Mi dispiace tanto cara :* io amo i miei nonni,mi hanno cresciuta e mi sforzo ogni giorno di non pensare a quando sarà...è dura e l'amore di un nonno è una cosa unica,tu sei la prova che quello che ti hanno trasmesso è dentro il tuo cuore e ci resterà sempre. un abraccio forte forte

    RispondiElimina
    Risposte
    1. che belle parole... grazie tante! un abbraccio anche a te!

      Elimina
  4. Il riposo fa parte dell'allenamento dopotutto!!
    Anche io forse faccio il riposo oggi...vedo stasera come va!
    Essere fiduciose nel prossimo è normale se non si ha mai subìto nulla di male, ma da quel che si sente in giro..... insomma dovremmo essere meno "sprovvedute".

    Mi dispiace tanto tanto per il tuo nonno.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie per il pensiero!! ieri mi sono riposata... ma alla fine ero più stanca che se fossi stata tutto il giorno in palestra... tutto il giorno su tacchi alti 9 cm... ieri sera sentivo male a dei muscoli che nemmeno pensavo di avere!!!

      Elimina
  5. Mi dispiace.. Comunque l'importante è che li porti sempre nel tuo cuore, saranno sempre con te.

    RispondiElimina
  6. Mi dispiace...il mio sono 22 anni che è morto e ancora oggi ogni tanto penso a come sarebbe se ci fosse ancora con tutta questa tecnologia,alle prese coi cellulari,con tutta l'elettronica delle macchine...E mi manca...poi penso a quante cose brutte sono successe negli ultimi 22 anni a una delle sue figlie e allora sono sollevata del fatto che non ci sia piu' e non abbia visto!!Tu comunque sei forte e vivranno sempre in te e nei tuoi ricordi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie ancora... mi spiace per tuo nonno... io l'altro non l'ho conosciuto, è morto ormai 50 anni fa... e sembra egoista dirlo... ma non ne ho mai sentito la mancanza... perchè per me non c'era e punto!!
      vado avanti!

      Elimina
  7. Mi dispiace tantissimo per la tua perdita...e mi dispiace di non aver letto prima questo post solo oggi, non ho letto i blog per un po'. so quanto si sta male in questi periodi, lo scorso in 6 mesi ho perso entrambe le nonne...e devo dire che la perdita di una delle due nonne non l'ho ancora superata. ti posso solo dire che il dolore forte passa e rimane la malinconia...i ricordi invece tornano sempre e ti ritroverai a sorridere ripensando ai tempi passati.
    un grandissimo abbraccio.

    RispondiElimina

Un commento... cosa vuoi dirmi???