domenica 17 agosto 2014

Suscito perplessità nelle persone.

Sempre più mi rendo conto di come le scelte che ho fatto o che intendo fare siano guardate dalle persone che mi circondano con sospetto, quasi con compatimento.
Prendiamo la giornata di Ferragosto. I miei amici si sono svegliati la sera prima per decidere cosa fare. Su whatsapp c’è stato un intenso scambio di messaggi con proposte varie su cosa fare e dove andare. Io, il 15 agosto, ho passato la mia giornata in ufficio, così come faccio dal 2009: ogni anno, il giorno di Ferragosto, ho sempre lavorato. In realtà mi sentirei strana se facessi altro. Non ho mai amato questa “festività”, forse memore di giornate che in passato sono finite inevitabilmente con un pianto (parlo di venti anni fa, da bambina! Sempre vittima degli scherzi degli altri bambini).
Quindi chi stava meglio di me? Un caffè goloso prima di cominciare la giornata, 4 ore tranquille in ufficio, dove c’è l’aria condizionata, mi sono potuta dilungare quanto volevo nelle spiegazioni ai turisti… Tornata a casa mamma mi aveva già preparato il pranzo (viziandomi e cucinando una tagliata di carne per me!), quello che ho dovuto fare è stato pranzare e poi andare a dormire un po’ prima di ritornare al lavoro… altre quattro ore in un piacevole ambiente con l’aria condizionata! ;)
Quando dicevo cosa avrei fatto, vedevo quasi degli sguardi di commiserazione… “Poverina, devi lavorare pure oggi?” Lo stesso dalle chiamate ricevute in ufficio tra il 14 e il 15… alla fine quello nel turismo è il lavoro che più o meno mi sono scelta, per cui sono ben consapevole di lavorare quando gli altri vanno in vacanza!
Per non sentirmi “compatita” per le attività che faccio in solitaria, ho deciso di cominciarne a parlare di meno… sto progettando una vacanza da sola, vado a vedere mostre da sola, perché non ho una sera libera dal lavoro e non c’è un film decente che mi ispira, se no sarei andata pure al cinema da sola!
Lo ammetto, mi manca (non nel senso che le facevo e non le faccio più... ma proprio nel senso che  non le ho mai fatte o quasi!) fare tutta quella serie di esperienze che si fanno in coppia, quali possono essere una vacanza fuori (o un semplice week end) o banalmente lo svegliarsi insieme la mattina o passeggiare insieme, anche rimanendo silenziosi, semplicemente con l'altra persona accanto... … Però non voglio accontentarmi, non voglio qualcuno tanto per starci, giusto per non essere sola… ne vedo diverse di coppie così, in cui uno è succube dell’altro…i generi metteteli voi… 
Se deve essere (e un pochetto ancora ci spero!) voglio (e me ne strafrego che il suggeritore di word mi dice che ho usato "voglio" troppe volte all'interno di questo periodo!) che sia qualcuno che sappia tenermi testa, perché negli ultimi anni ho messo su un caratterino… come diceva la Princess… questo principe può benissimo essere senza cavallo… che tanto con i quarti di nobiltà non ci facciamo più niente (questo l’ho aggiunto io!)!

Nel frattempo… medito davvero di aver bisogno di un rinnovo del passaporto… e metto da parte soldi per la mia meta da sogno!!!
A presto!

25 commenti:

  1. Mmm allora non posso chiederti dove vorresti andare :) comunque ti capisco, io stranamente non ho lavorato a ferragosto ma i festivi in genere mi toccano. Una parente del mio fidanzato l'altro giorno mi fa "ma se a ferragosto lavori prenditi la malattia così vieni da noi al mare" -.- gente che non capisce come diavolo si lavora.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. il commento della parente del tuo fidanzato è... incommentabile!!! Poi il giorno di Ferragosto il mare è pieno di gente... e io che non sono particolarmente amante della confusione... ho preferito starmene ben lontana!!!

      Elimina
    2. Io sono stata proprio da quei parenti lì, ero libera di mio e quindi vabbè. E' stata comunque una bella giornata, non mi lamento :)

      Elimina
  2. Fregatene degli altri! Ti piace quello che fai ? Ne sei convinta ? Allora va benissimo cosi'! Te lo dice una le cui scelte vengono giudicate 'strane' da taaaaaanti anni... (e comunque, Ferragosto e' solo una cosa nostra italiana.. conta che in Belgio il 15 agosto e' stato il mio primo giorno di lavoro!)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ah sì sì... comincio davvero a fregarmene di quello che pensa la gente... del Ferragosto che è solo italiano lo immaginavo... come anche l'8 dicembre, che in Francia è un giorno di lavoro qualsiasi! (una coppia di amici vive a Parigi, per cui qualcosina ne so! in compenso da loro si festeggia l'Ascensione.... e io a momenti manco mi ricordo quando cade!)

      Elimina
  3. Anche io ho un rapporto complesso con le feste comandate, come con tutto ciò che è comandato. Sono del parere che l'importante sia sentirsi bene con se stessi :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. a me l'ansia maggiore però la causa... il Capodanno! anche perchè nelle altre feste, più o meno, ho la scusa di dover lavorare.... a Capodanno invece no!

      Elimina
  4. Come ti capisco!! Io ormai faccio solo cose che suscitano stupore!!
    Proprio in questi giorni ho dovuto riflettere su come sia difficile essere fieri di se stessi, quando pur essendo convinti di quel che si fa, si deve fare i conti con gli sguardi (stupidamente) eloquenti degli altri...
    Ma in fondo Noi stesse veniamo prima degli altri, prima di tutto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. me ne devo ricordare più spesso che noi stesse veniamo prima degli altri... purtroppo ancora troppo spesso antepongo le necessità degli altri alle mie... programmo tanto e poi i miei castelli di sabbia si sgretolano... invece devo imparare a pensare principalmente a me stessa!

      Elimina
  5. Il Ferragosto mi mette tristezza, segna la fine dell'estate...
    E in generale anche il lunedì di Pasqua e il Capodanno non mi fanno impazzire.

    Pagherei per lavorare in quei giorni...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. il Capodanno non piace nemmeno a me... quest'anno mi è andata bene perchè sia il lunedì di Pasqua e il ferragosto ho lavorato!!! ;)

      Elimina
  6. Ti capisco moltissimo... credimi, in diverse cose che scrivi, soprattutto sulle esperienze, mi ricordi alcuni miei pensieri neanche troppo lontani. Fai benissimo a non accontentarti, io non l'ho fatto anche quando tutto e tutti mi spingevano a farlo, avevo pure possibilità concrete ecco, per prendere la strada più facile, ma la gioia che provo oggi per aver atteso... è immensa. E comunque, nel frattempo, si, mi sono mancate certe cose ma mi sono pure contestualmente "preso cura" di me, ho girato tanto, ho fatto diversi viaggi anche solo conoscendo posti e persone... insomma, se uno vede le cose dalla giusta prospettiva... cambiano diametralmente. E poi comunque si, per l'età che abbiamo (siamo coetanei ho scoperto ^^) direi che non è più tempo di compromessi ;) perciò, semplicemente, sii te stessa, prenditi cura di te e non accontentarti di nulla che non sia quello che vuoi. Perchè magari appunto ti accontenti come fa la stragrande maggioranza della gente, che vive di e in rapporti labili e fasulli solo "per non sentirsi soli", e in quel momento perdi la tua vera occasione, che passa, ti guarda e se ne va.
    Insomma, io ti appoggio pienamente, e di chi ti guarda con sospetto e non capisce non curartene: essere "pochi ma buoni" non significa essere quelli strani, affatto, anzi... tu hai una tua personalità, delle tue idee chiare... sapere ciò che si vuole e come lo si vuole è anni luce oltre i rapporti di cartone che tanta gente instaura, sguazzandoci più per convenienza che per altro: di quelli certo non hai bisogno ;)

    Buona settimana :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. siamo coetanei!?!?? non so perchè, avevo l'idea che fossi più piccolo di me!! ;) (non che io mi senta particolarmente matura eh!)
      non accontentarmi sarà il mio mantra...
      grazie della visita... passo sempre a trovarti e a leggerti volentieri!!

      Elimina
    2. Beh quasi, se tu hai cambiato da poco decina andando agli "enta" a me ne mancano due per raggiungerti ;)

      Grazie a te delle tue di visite, anche io passo sempre volentieri a leggerti qui, mi raccomando portaci quindi buone nuove molto presto, magari grazie a questo nuovo stile di vita! ^^

      Elimina
  7. Io volevo passare ferragosto in casa a guardare film o a leggere uno dei tanti libri che si stanno impilando sul comodino, felice e beata :D
    Poi alla fine sono stata trascinata in montagna perchè "Reb, non puoi passare il 15 da sola!!!!! Daiiii!!!" ...mah!

    Un abbraccio :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. dopo aver visto come la mia lista di libri letti in questo 2014 sia così misera.... ho deciso di mettermi giù a leggere di brutto! Finito un libro ne ho subito cominciato un altro che avevo comprato su amazon qualche settimana fa... e ne ho già ordinato un altro ancora in biblioteca!!!

      Elimina
  8. Risposte
    1. grazie! vado a fare un salto pure sulla tua pagina!!!

      Elimina
  9. Io te lo dico sempre che sei una super tosta! XD credo che una vacanza da soli valga tantissimo. . Un esperienza unica.. io mi sob fatta 7 ore e passa di treno verso geniva a 18 annj da sola ed è stata la mia personale vacanza in solitaria :))) bella

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie cara!!! ;) io sono stata un giorno intero a Londra da sola... e non mi è pesato affatto! vediamo se riesco a concretizzare il tutto per ottobre!!

      Elimina
  10. Sono dell'opinione che una vacanza in solitaria, almeno una volta nella vita, sia una di quelle esperienze da non mancare!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. vero... se non riesco a concretizzare NY per ragioni legati a costi e giorni... comunque sia un 5 giorni fuori me li voglio fare!!! infatti sto valutando anche Berlino... sempre una delle città che voglio visitare!

      Elimina
  11. Giusto! Non devi accontentarti. e poi non c'è nulla di male nel fare le cose da sola!!

    RispondiElimina
  12. Brava così si fa! Tanto te lo dico sempre come fai sbagli e comunque qualcuno avrà sempre da ridire! Capodanno io lo passerei a casa DVD film un bagno il mio piccolinoe il Tato..che sbatterebbe la testa al muro :) Berlino interessante!

    RispondiElimina

Un commento... cosa vuoi dirmi???