mercoledì 19 giugno 2013

Dieci anni fa

seduta su quei banchi bianchi, il vocabolario da una parte, la bottiglia d'acqua da un'altra, c'ero pure io.
Sono passati esattamente 10 anni dal mio esame di maturità. Ci ripensavo stamattina quasi di sfuggita... sarà che non ho persone relativamente strette che lo stanno facendo ora, ma non lo vivevo con quell'attesa che mi prendeva poi gli anni dopo aver fatto il mio... mi ricordo che, in passato, stavo spasmodicamente attaccata a Internet per vedere che tracce sarebbero uscite, se sarebbe stato l'anno di Ungaretti o di Montale o di Saba... Quest'anno sì e no che mi sono messa a sfogliare corriere.it e poi con tranquillità una volta tornata a casa dalla palestra...

Quel giorno di 10 anni fa ero relativamente tranquilla... dopotutto era un tema, in italiano andavo bene (ma la mia prof. di lettere, nel primo anno in cui accompagnava una quinta all'esame, era più tesa di noi e ha calcolato tutte le medie al centesimo... avevo più di 8 sia in italiano che in latino, ma non abbastanza per arrivare al 9 in nessuna delle due materie... ci sono rimasta male di non essere stata ammessa all'esame con almeno un 9 in una materia letteraria!), bastava non scegliere il tema storico (sebbene io amassi la storia, il prof. di storia che avevamo era un incompetente totale, doveva essere fatto tutto come diceva lui.... il problema era che non si capiva cosa voleva!), vedere se l'analisi del testo era fattibile, altrimenti buttarsi sul saggio breve... Come poi ho effettivamente fatto! L'analisi del testo prevedeva un testo di Pirandello, che pure avevamo fatto molto bene, ma era un testo teatrale... per cui... scartato! (la mia amica che invece l'ha fatto, pure lei molto brava, poi se n'è pentita perchè non è andato bene)... per cui... saggio breve... sulla famiglia! Non mi ricordo i testi che mettevano come consultazione... ma mi ricordo che c'era una riproduzione del Tondo Doni di Michelangelo...
Quindi ho preso i miei fogli protocollo, ho iniziato a buttare giù le idee, a scrivere.... finita la brutta copia... ho pranzato... e con tutta calma l'ho ricopiato in bella!
Alla fine il mio tema s'è meritato 15/15... dopo 10 anni però ho ancora il dubbio che la professoressa mi abbia attribuito quel voto quasi per "scusarsi" di non avermi dato un 9 tra italiano e latino.... vorrei incontrarla e chiederglielo... ma a che pro? Ormai è andata, dopo la maturità ho preso una laurea triennale, dopo quella e dopo anni ho ripreso a studiare per una magistrale... perchè mi fossilizzo ancora su quel voto?
Non lo so!
Sono stata molto più contenta di quell'11 preso nella prova di matematica (visto che ero stata ammessa all'esame con un 6 striminzito) che di questo 15!

Ogni tanto qualche professore mi capita di rivederlo in giro... lavoro nella città in cui ho studiato, è normale...
E una volta al mio prof. di matematica ho preso coraggio e gli ho detto che le sue lezioni delle superiori mi sono state utilissime... perchè era molto severo e pretendeva tanto, ma le cose che ho imparato con lui poi all'università mi hanno consentito di superare l'esame di matematica subito e con un voto dignitoso (25); ogni tanto cerca di arrotarmi i piedi con la sua bici e si è molto stupito di vedermi nell'ufficio in cui lavoro una sera che è passato a prendere dei depliant per i figli!

Digressioni finali a parte, però... in definitiva... sono contenta di non dover ripetere mai più quel cavolo di esame di maturità!!!

9 commenti:

  1. Quest'anno la maturità la fa la figlia di mia cugina...E Magris io non lo conoscevo proprio...Parlando con le ragazze che lo hanno fatto con me nel lontano 1998 adesso con la commissione interna e i crediti ci sembra un po' piu' facile!!
    Ion non ero una gran studiosa...4 anni di Magistrali (un asilo autorizzato per grandi) ci è toccata la commissione del classico...non dico altro!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. nemmeno io sapevo chi fosse questo magris!!! io ho fatto l'esame con la commissione interna e i crediti... non so se davvero era più facile o no...ok, erano i tuoi prof... ma proprio per questo... potevano non essere clementi!!! =)

      Elimina
  2. aaaaaaaaaah l'esame di maturità!!! Mamma mia che angoscia...io ricordo solo il cuore in gola, la scena muta all'orale di matematica, e la liberazione quando ho visto d'essere passata!!!
    Non lo rifarei mai più, odio gli esami!!! XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. nemmeno io lo rifarei mai più... ogni tanto ripenso al film "immaturi"... se capitasse a me... oddio!!!!! ;)

      Elimina
  3. Ciao, ti ho conferito il LIEBSTER AWARD :)
    http://dobimustgetfit.blogspot.it/2013/06/liebster-award-grazie.html
    Complimenti per il Blog!

    RispondiElimina
  4. Ciao, ti ho conferito il LIEBSTER AWARD :)
    http://dobimustgetfit.blogspot.it/2013/06/liebster-award-grazie.html
    Complimenti per il Blog!

    RispondiElimina
  5. Ciao, ti ho conferito il LIEBSTER AWARD :)
    http://dobimustgetfit.blogspot.it/2013/06/liebster-award-grazie.html
    Complimenti per il Blog!

    RispondiElimina
  6. Ciao, ti ho conferito il LIEBSTER AWARD :)
    http://dobimustgetfit.blogspot.it/2013/06/liebster-award-grazie.html
    Complimenti per il Blog!

    RispondiElimina
  7. Io ho terribili ricordi della maturità...ma anche di tutto il liceo! il giorno dell'orale non volevo nemmeno scendere dalla macchina, mi ha sorella mi ha dovuta trascinare proprio di peso! non ci voglio pensare!

    RispondiElimina

Un commento... cosa vuoi dirmi???