sabato 19 aprile 2014

Di Giovedì e Venerdì santo...

Siamo nel pieno delle festività pasquali e dei connessi riti che si celebrano... sono cattolica e praticante e, come tale, salvo grave malattia, partecipo sempre alle celebrazioni di questi tre giorni... Pur nella solennità del momento, c'è sempre quel qualcosa che... fa ridere! Ecco quelle che ho raccolto in questi due giorni:
- Giovedì Santo, lavanda dei piedi: per quanto le catechiste si raccomandino con i genitori dei ragazzi (qui da noi le donne non possono farsi lavare i piedi... a Roma sì, da noi no... no comment) per essere presenti e puntuali... c'è sempre quel qualcuno che darà forfait all'ultimo minuto... ed è anche un po' imbarazzante che il sacerdote, dall'altare, dica se c'è qualcuno disposto a farsi lavare i piedi!
- Venerdì Santo, il giorno in assoluto con più perle!
Comincia il ragazzino cinquenne che va in giro a dire: "Gesù è morto!" Che gli si risponde a un ragazzino che dice ciò? "Non ti preoccupare, domani risorge!" (sì, l'ho fatto! Forse la madre non è stata manco tanto contenta, ma mi ha preso in contropiede!)
Si continua con la Via Crucis... idem... per quanto l'organizzazione possa essere meticolosa, tutti dotati di accordi ingranditi, raccoglitori, pile tascabili... Capiterà sempre l'inconveniente! Il chitarrista che, in ritardo, corre per arrivare in tempo, prende una buca, cade, si fa male a una mano e rovina un po' la chitarra... quindi la prima stazione diventa: "M. cade la prima volta!" (Però è riuscito a suonare per tutte le stazioni!)... Per quanto poi il libretto dei canti sia piccolo e leggero... sarà sempre pesantissimo da reggere mentre si canta, si cammina, si tiene la lucetta accesa... e il chitarrista mi dice di tenerlo più alto! Ci sarà sempre qualcuno che, non si sa per quale motivo, vuole stare appiccicato alle chitarre... non capendo che serve spazio... e che devono stare più distanti! Perchè è facile prendersi un colpo in testa stando appiccicati lì!
Poi, per quanto il pomeriggio possa aver fatto caldo, la gente stava sul lungomare in maniche corte, è metà aprile... niente... la sera della Via Crucis soffierà un vento di bora terribile... che io lo so che il piumino faccio sempre bene a metterlo a posto dopo la Pasqua! Ma tanto, piumino o non piumino, quando ci si fermerà a fare le letture... sarà sempre il punto più ventoso!!! Infine... anche se hai percorso quelle strade centinaia di volte... ci sarà sempre una buca nuova a insidiarti!!
Questo, per ora, è quanto!
Scherzi a parte, per me è irrinunciabile partecipare ogni anno a queste celebrazioni, sia come atto di fede e devozione... ma anche per tradizione! Inoltre non andrei mai da un'altra parte che non sia la mia parrocchia, nonostante le cose non riescano sempre bene!
con questo post ne approfitto per farvi anche gli auguri di buona Pasqua... non so scrivere auguri arzigogolati, la mia mente si rifiuta di collaborare! ;)
A presto!

5 commenti:

  1. Oh, hai tutte le carte in regola per diventare una mia nemica, dunque! Sei cattolica e praticante!
    Ma non preoccuparti, anche se vi siete appropriati delle nostre festività, io vi voglio bene lo stesso... e infatti ti mando un super MozAbbraccio e un augurio di Buona Pasqua! :)

    Moz-

    RispondiElimina
  2. no Moz, nemici no!!! ;)
    grazie per il super MozAbbraccio.... e per gli auguri di Pasqua!!! ciao!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahaha, allora siamo sicuramente rivali! :D

      Moz-

      Elimina
  3. Mi piacerebbe fosse Pasqua sempre, un po' come Natale.. ma in troppi fanno passare un intero anno di anonimato da un evento all'altro (e pure io che chiacchiero, non credere...)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. no, il mio stomaco non può reggere un anno di Pasqua.... oddio... le colombe che ho gustato in questi giorni sarebbero un buon incentivo... però poi hai voglia a correre!!!

      Elimina

Un commento... cosa vuoi dirmi???