giovedì 17 aprile 2014

Ricaduta

Credevo che dopo 9 mesi avessi cominciato a superare la botta (qui come è più o meno andata... e nei post successivi e precedenti)... invece ieri ci sono ricaduta...
Tutto deriva dal una conversazione whatsapp con due amiche... tutte e tre compiamo 30 anni quest'anno, una lunedì, una a giugno e io a luglio.
La prima di noi tre ha proposto, visto che adesso tra Pasqua e imminente nascita della bimba di una delle nostre amiche ci sono impicci vari, di fare quest'estate una festicciola tipo aperitivo-cena o cena al mare, visto che, arrivate a 30 anni è quasi d'obbligo festeggiare.
Io, dopo quanto accaduto l'anno scorso il giorno del MIO compleanno, non ho la minima intenzione di festeggiare alcunchè. Non ho la minima intenzione di soffiare sulle candeline di una torta che mi ricorda, per l'ennesima volta, dell'enorme fallimento che sia la mia vita.
Il mio pensiero è da ieri che ritorna a quel giorno di luglio di 9 e passa mesi fa.
E' da ieri sera che sto piangendo. Avrei potuto usare la mattinata per fare qualcosa di produttivo, devo fare le trascrizioni di diverse registrazioni.
Niente. L'ho passata a rimuginare e a piangere.
Pare facile dire: "Metti le cuffiette e vai a correre". Oggi non ci riesco.
Avevo paura del crollo che avrei potuto subire di nuovo. Mi sentivo meglio ultimamente... non invincibile... ma meglio.
E' tornato tutto indietro.
Tutto a quel maledettissimo giorno di 9 mesi fa.
E continuo a sprecare tempo.  

11 commenti:

  1. Fidati, io ho un magone anche quando rileggo vecchie mail. Non si fa, i ricordi sono pericolosi. Ma è impossibile sfuggire...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. lo so... mi era già successo rivedendo le foto... ma adesso, se possibile, è stato pure peggio...

      Elimina
  2. Oh bel periodo pure per te eh! Ti sono vicina.

    RispondiElimina
  3. Mi spiace sentirti cosi'.. pero' sicuramente le tue amiche vogliono farti stare meglio, e magari un po' di festeggiamenti fanno bene! Oppure, se non hai voglia, dillo sinceramente e loro capiranno..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. no, non me ne va di festeggiare... può essere che da qui a luglio cambio idea, ma non credo... anche perchè preferisco spendere i soldi per me e farmi un bel viaggio in solitaria... spero di riuscire a farcela... e di dover rinnovare il passaporto per farmi questo viaggio!!! ;)

      Elimina
  4. Il passato è ancora lì che mozzica le caviglie?! E a noi che ci frega? Più futuro addobbiamo e più mettiamo le distanze (chiama le tue amiche e organizza!!..)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mettere le distanze dal passato è la cosa che devo imparare a fare...

      Elimina
  5. Questo stato d'animo non ti aiuta, più ci pensi e più vai a fondo, devi fare uno sforzo e costringerti ad essere felice, lo so che è facile dirlo ma un incoraggiamento in più non fa male, un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. accetto molto volentieri l'incoraggiamento... spero di risollevarmi... anche se sto annegando nel brodo in cui sto cuocendo...

      Elimina
  6. Sono capitata per caso nel tuo blog e non voglio essere indelicata nel scriverti, anche perché non conosco la tua storia. Non sentirti mai in colpa o a disagio se ti prendi il tuo tempo per piangere. Non è sprecare tempo, se ti senti giù , sei demoralizzata, triste o altro è giusto sfogarti e prendere del tempo per te. E non farlo o fingere che vanno tutto bene quando non è così non porta a nulla.

    RispondiElimina

Un commento... cosa vuoi dirmi???